Archivio

 

 L’Adunata del Piave – Treviso 2017

90esima ADUNATA NAZIONALE DEGLI ALPINI

12 – 13 -14 MAGGIO 2017  |   TREVISO

treviso2017_logo-1

https://turismonervesa.wordpress.com/ladunata-del-piave-treviso-2017/

 

 

sangavino-5

27 gennaio 1945

<< Con la legge del 20 luglio 2000, la Repubblica italiana ha istituito il Giorno della Memoria e nel primo articolo riconosce il 27 gennaio come data simbolica per “ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati“.>>

(da http://www.giornodellamemoria.rai.it)

…affinché fatti così tremendi e orribili che hanno segnato una oscura pagina della nostra Storia NON ACCADANO MAI PIÙ.

Sabato 24 settembre, ore 12:30
 Nervesa della Battaglia, Stand della Pro Loco
amatriciana

La Pro Loco di Nervesa della Battaglia, con il patrocinio del Comune,

organizza presso lo Stand Gastronomico della Sagra

“UN’AMATRICIANA PER AMATRICE”

Su prenotazione entro giovedì 22 settembre

Una porzione di pasta all’amatriciana, vino e acqua: € 5,00

L’intero ricavato verrà devoluto alle persone colpite dal terremoto

Per informazioni:

info@proloconervesa.it | segreteria: 340.8138948 | vice presidente: 340.8147629 | Biblioteca comunale 0422.773360

20 GIUGNO 2015 – 20 GIUGNO 2016

IL PUNTO DI ACCOGLIENZA TURISTICA – MONTELLO – HA COMPIUTO UN ANNO!!

 Grazie a tutti coloro i quali ci hanno seguito e sostenuto!

Continuate  a seguirci sul sito turismonervesa.wordpress.com e a mettere “Mi piace” alla pagina Facebook “Accoglienza Turistica –  Montello -” per essere sempre aggiornati sugli eventi e le novità di Nervesa e dintorni…

Grazie!!

VAL POSAN: UN PICCOLO TESORO IMMERSO NEL BOSCO DEL MONTELLO

val posan 5 val posan 6
val posan 9 val posan 8
 … una valle dove sgorga un piccolo corso d’acqua che subito ritorna nelle rocce… un luogo incantato dove l’aria è pura e fresca e dove il tempo sembra essersi fermato

RINVIO “PASSEGGIATA IN PRIMA LINEA” PREVISTA PER IL 5 GIUGNO 2016

 13342872_911643732315681_6128772343772179344_n A causa della difficile percorribilità dell’itinerario, dovuta alle
precipitazioni degli ultimi giorni, e viste le avverse previsioni
meteorologiche, la “Passeggiata in prima linea” prevista per domenica 5 giugno è rinviata a domenica 3 luglio 2016, con le medesime modalità ed orari.

Ci scusiamo per il disagio.

Per maggiori informazioni: Ufficio Turistico di Nervesa della Battaglia 0422.885472 | turismo@comune.nervesa.tv.it
(sabato e domenica dalle ore 09:00 alle ore 12.30 – lunedì dalle ore 10:00 alle ore 13:00 e dalle ore 15.00 alle ore 18:00)

VILLA BARBARO A MASER

VillaBarbaro_1 << Seconda per magnificenza ed eleganza solo alla “Rotonda” di Vicenza tra quelle del Palladio, la Villa di Maser si offre oggi al turista in tutta la sua bellezza, grazie anche alla cura che hanno saputo darle le varie nobili famiglie che vi si sono succedute come proprietarie, ed in particolare l’attuale.
Committenti dell’opera furono i nobili fratelli veneziani Daniele e Marcantonio Barbaro: il primo fu patriarca di Aquileia, uomo colto particolarmente sotto l’aspetto artistico, umanistico e letterario; fu amico di molti artisti del suo tempo fra i quali Andrea Palladio e Paolo Caliari detto il Veronese (per la sua origine), ai quali affidò l’incarico di progettare e realizzare la villa, casa di campagna, quale imperitura eredità artistica a Maser e al mondo delle glorie della sua famiglia.>>

  Per avere maggiori informazioni visita il sito del Comune di Maser http://www.comune.maser.tv.it/it/Informazioni/Ville/Barbaro.html oppure  http://www.villadimaser.it/

mamma-bambino-amore

8 maggio 2016:

festa della Mamma

https://turismonervesa.wordpress.com/2016/05/08/le-origini-della-festa-della-mamma/

 SERNAGLIA DELLA BATTAGLIA

FONTANE BIANCHE: LE RISORGIVE DEL PIAVE

risorgive sernaglia

FontaneBianche-118

font bianche

FontaneBianche-105

Falzè di Piave – Comune di Sernaglia della Battaglia
Quartier del Piave (Treviso)http://legambiente.qdp.it/ | http://www.comune.sernaglia.tv.it/ | http://www.perdipiave.com/

25 aprile

  ASOLO, CITTÀ DEI CENTO ORIZZONTI
ROCCA D'ASOLO ROCCA D’ASOLO

http://www.asolo.it/cosa-vedere/

PERCORSO DALLA ROCCA D’ASOLO ALLA ROCCA DI CORNUDA

http://www.duerocche.com/

 Rocca_cornuda
castello cornaro

IL CASTELLO DELLA REGINA CORNARO

http://www.asolo.it/cosa-vedere/

VILLA FREYA – PARCO ARCHEOLOGICO

http://www.asolo.it/cosa-vedere-asolo/villa-freya/

freya
santa-anna

SANT’ANNA E TOMBA ELEONORA DUSE E FREYA STARK

http://www.asolo.it/cosa-vedere-asolo/s-anna-e-tomba-e-duse-e-f-stark/

ANTICO MAGLIO PAGNANO

http://www.asolo.it/cosa-vedere-asolo/maglio/

maglio
casa-malipiero

 CASA MALIPIERO

http://www.asolo.it/cosa-vedere-asolo/casa-malipiero/

PALAZZO DELLA RAGIONE

http://www.asolo.it/cosa-vedere-asolo/palazzo-della-ragione/

palazzo-della-ragione
casa-longobarda1

CASA LONGOBARDA

http://www.asolo.it/cosa-vedere-asolo/casa-longobarda/

ACQUEDOTTO ROMANO “LA BOT”

http://www.asolo.it/cosa-vedere-asolo/acquedotto-romano-la-bot/

la-bot

e molto altro…

http://www.asolo.it/

http://www.comune.asolo.tv.it/

http://www.museoasolo.it/

http://www.bellasolo.it/

 collalt01

ANTICO CASTELLO DI COLLALTO (Susegana)

… e la leggenda di Bianca di Collalto…

bianca2

CASTELLO DI SAN SALVATORE

(Susegana)

 S_Salvatore_gerolimetto
 www.collalto.info  www.castellosansalvatore.it


L’Ufficio Turistico di Nervesa della Battaglia augura a Tutti Voi una Serena Pasqua!

Si avvisa la Gentile Utenza che domenica 27 marzo (Pasqua) e lunedì 28 marzo (Lunedì dell’Angelo) il Punto di Accoglienza Turistica rimarrà chiuso.
Riaprirà con il consueto orario sabato 2 aprile.

19 marzo Festa del Papà_clip_image024

19 marzo:

festa del Papà

https://turismonervesa.wordpress.com/2016/03/18/19-marzo-festa-del-papa-2/

LUOGHI DI INTERESSE A CROCETTA DEL MONTELLO

 MUSEO DEL ‘900 E DELLA GRANDE GUERRA

CROCETTA DEL MONTELLO

p001_1_1
Tra il Grappa ed il Montello, tra i monti sacri della Prima Guerra Mondiale, a pochi metri dal Piave, presso l’ex Istituto Villa Pontello a Crocetta del Montello (TV), è stato inaugurato il Museo del ‘900 e della Grande Guerra. Grazie ai diorami 3D in scala 1:1, nati dall’esperienza di anni di lavoro della ditta Tridimont, il Museo offre uno spettacolo di oltre 2.000 mq, a cui difficilmente il visitatore potrebbe credere se non vedesse e tocasse con mano. Il percorso di visita, organizzato con la preziosa collaborazione di noti storici, abbraccia tutti i vari aspetti di vita dell’epoca, dal punto di vista del militare e del civile. Un percorso dunque a più livelli di lettura, adatto ad ogni tipo di approccio e di età, nell’ottica di un doveroso recupero della memoria storica, comprendendo che il patrimonio storico può essere usato culturalmente e turisticamente al pari delle opere d’arte e delle architetture di cui peraltro la Regione Veneto è ricchissima. “

 Per avere maggiori informazioni visita il sito del Museo www.villapontello.it

MUSEO CIVICO DI CROCETTA DEL MONTELLO “LA TERRA E L’UOMO”

orso_delle_caverne “Il Museo civico di Crocetta del Montello “La Terra e l’Uomo”, aperto al pubblico dal 1978, con le sue raccolte paleontologiche e archeologiche, in ordine diacronico, mette in evidenza il percorso evolutivo della vita sulla terra, l’evoluzione dell’uomo, e la storia dell’uomo attraverso le sue scoperte, dalla scheggiatura della pietra all’uso dei primi metalli.Attualmente il Museo è gestito dalla Società Cooperativa Sociale ISTHAR che si muove su vari campi, ma soprattutto lavora nel campo ludico promuovendo diverse attività didattiche, manuali e ricreative.”

  Per avere maggiori informazioni visita il sito del Museo www.museocivicodicrocettadelmontello.ecomuseoglobale.it

8 MARZO

GIORNATA INTERNAZIONALE

DELLA DONNA

mimosa cuore

mimosa (1)

Per leggere la storia delle origini della Festa della Donna clicca  qui

SENTIERO STORICO BRIGATA LUCCA(Costone del Piave – Loc. Santa Croce del Montello)

BUNKER E POSTAZIONI DI GUERRA

Per maggiori informazioni visita il sito www.battagliadelsolstizio.it
Bunker n.1 OSSERVATORIO bunker 1
bunker - 2 Bunker n.2 BUSA DE BANES
Bunker n.3 CRODA DEI ZATERI bunker3
bunker4 Bunker n.4 IL PASSAGGIO
Bunker n. 5 (vicino grotta Tavaran Grando) bunker  5
CASA SERENA

SUL MONTELLO

 rvj27wrzw72n2vh3pxv0qj70a5mtsm
<< Casa Serena era un caposaldo e fu messa a dura prova. Cedette all’urto del nemico, ma non gli permise di dilagare. Il 17 era in mano sua. Il 21 tornò a noi. Logorò qualche brigata, ma fiaccò anche i suoi battaglioni. Se di qui il nemico avesse potuto irrompere, il Montello sarebbe caduto e l’armata del basso Piave minacciata alle spalle. Gli austriaci avevano spinto l’invasione da casa Carpenedo, sulla strada 9, al Collesel della Madonna, per finire a Giavera.  La situazione fu salvata dal 22° corpo Armata, che arrivato nella notte dal 18 al 19 giugno, puntò risolutamente su Nervesa. Ripresa da una parte Casa Serena, dall’altra il paese di Nervesa, il nemico si trovò chiuso nella tanaglia. Sulla incassata strada che porta il numero 4 affondò e vi lasciò il maggior numero di morti.>>

Dalle “Rapsodie” (diario di un Fante) dell’On. Luigi Gasparotto – Milano

LA CHIESA DEDICATA A  SAN VALENTINO

-BAVARIA DI NERVESA-

800px-Chiesa_S.Valentino

6GBRJzQ

14 FEBBRAIO: FESTA DEGLI INNAMORATI

Per leggere la storia del Santo martire protettore degli Innamorati clicca qui

LA CERTOSA DEL MONTELLO

Certosa

Nell’anno […] 1320, vi fu un uomo di nome Giovanni, proveniente dalle parti di Santa Giustina di Fassa, molto semplice e timorato di Dio, scarso di cultura ma ricco di saggezza, che conduceva una povera vita mondana desideroso di arricchirsi in campo spirituale. Cominciò a riflettere dentro di sé, e siccome la riflessione rese evidente che questo mondo non è altro che un territorio del diavolo, scelse di abbandonarlo e raggiungere la splendida e calmissima protezione della solitudine.[…]

Non venne meno l’aiuto di Dio. Infatti in sogno venne informato su quello che doveva fare senza esitazioni. […] Raggiunse […] una cittadina vicina al Montello che viene chiamata Nervesa. Qui, avendo chiesto della predetta valle, gli abitanti della cittadina dissero che si trovava dentro il bosco del Montello; […] Tre giovani […], lo condussero alla valle desiderata. […] Quella valle era orribile a vedersi, profonda come un baratro,

circondata da caverne e rocce, era difficile a scendervi e salire e quasi inaccessibile agli uomini […].Tuttavia in questa valletta tre piacevolissime fonti spargono acque abbondanti che vengono assorbite dalla stessa valle e che non possono essere canalizzate altrove. Dunque il predetto forestiero […] costruì una umile dimora sotto una rupe posta sul fianco della valletta.[…]Negli anni seguenti, altri eremiti vennero ad abitare con Giovanni, costruendo capanne e tuguri. […] costruirono anche una chiesa e delle stanze come monastero, tutto di legno, fango e pali…

Tratto da

Fra Antonio De Macis, “Cronache della fondazione della Certosa del Montello (Nervesa della Battaglia, TV) dedicata alla Vergine Maria e a San Girolamo”, 1412

 VILLA SODERINI  A NERVESA 

SS

[…] Sul luogo della Villula Narvisiana Gaetano Soderini divisò subito di erigere un sontuoso palazzo; […] Ad abbellire la nuova Villa, che ricorda quelle del Terraglio o del Brenta, dei Nobiluomini veneziani, vennero chiamati i migliori artisti dell’epoca, quali il Tiepolo, il Battaglioli, lo Zugno, il Canal, il Fumiani e il celebre Mengozzi Colonna, l’autore del gabinetto a stucchi e specchi degno d’un imperatore; e i Soderini meravigliosamente adornarono poscia il palazzo di pregevolissimi quadri di Tiziano, 

del Buonarotti, dei Palma, di Paolo, del Caravaggio, del Dal Sarto, dello Zambellino; d’opere d’insigni bulini e di bronzi e di vasi, di finti arazzi arabescati di mano fiamminga e di un grandioso albero genealogico a medagliere della famiglia, sontuosamente l’arricchirono, intelligenti fautori delle arti com’erano […].

Tratto da: Battistella Oreste, “La Villa Soderini e gli affreschi di G.B.Tiepolo a Nervesa”, Istituto Turazza – Treviso, 1903

AL MONTELLO

Jacopo_Pontormo_057

O dolce selva solitaria, amica

De’ miei pensieri sbigottiti e stanchi,

Mentre Borea ne’ dì torbidi e manchi

D’orrido gel l’aere e la terra implica;

E la tua verde chioma ombrosa, antica

Come la mia, par d’ognintorno imbianchi;

Or che ‘n vece di fior vermigli e bianchi,

Ha neve e ghiaccio ogni tua piaggia aprica;

A questa breve e nubilosa luce

Vo ripensando, che m’avanza; e ghiaccio

Gli spiriti anch’io sento e le membra farsi:

Ma più di te dentro e dintorno agghiaccio;

Che più credo Euro a me mio verno adduce,

Più lunga notte e dì più freddi e scarsi.

Monsignor Giovanni Della Casa (metà del XVI secolo)

RIME – CXXXIX

gaspara stampa

Fiume, che dal mio nome nome prendi,

e bagni i piedi a l’alto colle e vago,

ove nacque il famoso ed alto fago,

de le cui fronde alto disio m’accendi,

tu vedi spesso lui, spesso l’intendi,

e talor rendi la sua bella imago;

ed a me che d’altr’ombra non m’appago,

così sovente, lassa, lo contendi.

Pur, non ostante che la nobil fronde,

ond’io piansi e cantai con più d’un verso,

la tua mercé, sì spesso lo nasconde,

prego ’l ciel ch’altra pioggia o nembo avverso

non turbi, Anasso, mai le tue chiar’onde

se non quel sol che da quest’occhi verso.

Gaspara Stampa

Annunci