Crocetta del Montello


L’area di Crocetta sembra essere stata abitata fin dal 4000 a.C., epoca alla quale si datano i primi rinvenimenti. Alcuni ritrovamenti di epoche successive portano a pensare a una continuità abitativa per tutta l’antichità, anche se non vi sono testimonianze del passaggio delle popolazioni barbariche.

Il toponimo Crocetta è il meno recente tra quelli delle aree del comune. Nogarè, da sempre legata a Cornuda, dalla quale dipendeva come parrocchia fino al 1578, sembra risalire al 1000 d.C., così come Rivasecca, nucleo centrale dell’attuale Crocetta. Un altro toponimo noto è Condiuvol, centro abitato spazzato via da un’alluvione del Piave testimoniata da un poemetto del Seicento, sito in un territorio facente parte dell’attuale frazione di Ciano, così come Busco, toponimo che appare nel 1144.

Al 1882 risale l’autonomia di Crocetta da Cornuda, che divenne comune autonomo con il nome di Crocetta Trevigiana.

Nel comune sono degne di nota alcune ville, prevalentemente Seicentesche (Villa Sandi,  Villa Ancillotto, Villa Castagna), il Capitel dei Lovi (1300), l’Osservatorio del Re, dal quale Re Vittorio Emanuele III seguiva le operazioni militari sul Piave, e il Museo Civico di Storia Naturale “La terra e l’uomo”, nel quale sono esposti importanti reperti rinvenuti nella zona, tra cui lo scheletro parziale di un Mammuth rinvenuto a Vidor.

Sito web: www.comune.crocetta.tv.it


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...